Benvenuto DriverBenvenuto Driver

Offerta speciale 2019
tour
Benvenuto Driver
Benvenuto Driver
Benvenuto Driver
escursioni
Benvenuto Driver
Benvenuto Driver
Benvenuto Driver
Trasferimenti da e per Matera

Benvenuto driver ed i suoi qualificati autisti, tutti muniti di regolare licenza, offrono la possibilità di raggiungere in assoluta comodità ed in poche ore Matera dalle principali località della costiera amalfitana con servizi di trasferimento e/o tour guidati a bordo di auto e van top di gamma.

Tutti i nostri servizi privati con partenza da Napoli, Sorrento, Salerno, Positano, Amalfi, Ravello, Praiano, Maiori e Minori per Matera sono completamente personalizzabili e permettono una visita completa della città con possibilità di ritorno anche nel corso della stessa giornata. La scelta di servizi professionali accompagnati da autisti che parlano un inglese fluente come i nostri, per visitare una città così ricca di bellezze ma anche così difficile da raggiungere per la carenza di infrastrutture e per la natura del suo territorio è obbligatoria.

Scorci di Matera

La citta di Matera, nella regione della Basilicata, è ancora relativamente poco conosciuta ai turisti stranieri, fuori dai circuiti dei tour operator e dal turismo di massa, ma  non per questo meno affascinante ed intrigante di altre famose località italiane.

A renderla così bella sono il suo paesaggio mozzafiato e la sua millenaria storia fatta di invasioni ed influenze bizantine, longobarde e saracene.

Una volta giunti a Matera si rimane senza fiato davanti alle sue colline fatte di roccia calcarea alternate a profonde valli ricoperte di macchia mediterranea come quelle della Murgia, oppure davanti all’imponenza del burrone della Gravina o davanti alla varietà di specie animali e vegetali e all’estensione della riserva nazionale di San Giuliano.

 

Per gli appassionati di archeologia è obbligatoria la visita al museo Domenico Ridola, dove sono conservati numerosi reperti del periodo paleolitico, neolitico e greco che lo stesso Ridola ha contribuito a portare alla luce dal sottosuolo materano. In un territorio come quello matarese così povero di acqua sono da visitare anche i resti delle cisterne che le antiche popolazioni locali autoctone costruirono per conservare e canalizzare la preziosa risorsa, attingendola sia dal torrente Gravina sia cercando di raccogliere quella piovana.

 

Ma Matera, per i suoi “Sassi” è soprattutto la prima località dell’Italia Meridionale ad aver ricevuto nel 1993 il riconoscimento  di patrimonio dell’UNESCO. I “Sassi di Matera” sono una serie di abitazioni rupestri prima abitata da monaci benedettini e basiliani, sono in sostanza una enorme scultura che mostra oggi come si  viveva un tempo nelle caverne in perfetta armonia con la natura.

Per questo suo aspetto religioso, papa  Giovanni Paolo II visitò Matera anche detta Civitas Mariae”  nel 1991 rimanendone particolarmente colpito e che gli fecero dire “Tra le città in cui sono stato, Matera è quella che mi sorride di più, quella che vedo ancora meglio, attraverso un velo di poesia e malinconia“. Oggi i “Sassi” nel periodo natalizio diventano lo scenario perfetto per un presepe vivente unico al mondo. Il film la “Passione di Cristo” del registra “Mel Gibson” è stato girato a Matera per la sua natura brulla e arida che la rende molto simile a Gerusalemme.